DISO (LE), o8-o9 Agosto 2015 - Piazza Carlo Alberto

PROGRAMMA
Sabato o8 Agosto (INGRESSO LIBERO)
ore 21.30 - SAMNI GENTES (Sannio)
ore 23.00 - KAMAFEI (Salento)
Domenica o9 Agosto (INGRESSO 5€)
ore 21.30 - COMPAGNIA ARIA CORTE (Salento)
ore 23.00 - I TAZENDA (Sardegna)

Logo

TAZENDA - o9 AGOSTO (Ingresso 5€)

Andrea Parodi, Gigi Camedda e Gino Marielli fondano in Sardegna, nel 1988, uno dei primi gruppi di rock etnico in Italia: i TAZENDA. Il loro primo album, eponimo, già presenta le caratteristiche stilistiche del trio; le launeddas, i tenores campionati, l’uso delle fisarmoniche diatoniche e delle chitarre elettriche che rimandano alle cornamuse, e gli impasti vocali.
Nel 1991 partecipano al Festival di Sanremo con “Disamparados (Spunta la luna dal monte)”, cantando insieme a Pierangelo Bertoli; la canzone vincerà la Targa Tenco, ed è inclusa nell’album "Murales". Nel 1992 tornano a Sanremo con una canzone firmata anche da Fabrizio De André, “Pitzinnos in sa gherra”; De André inoltre canta col gruppo in un’altra canzone dell’album "Limba", “Etta abba, chelu”. Nel 1993 esce il doppio Cd live "Il Popolo Rock"; nel 1995 viene pubblicato "Fortza Paris", che segna un parziale mutamento di stile. Fra numerosi concerti dal vivo e collaborazioni prestigiose, i Tazenda arrivano al 1997, anno in cui Andrea Parodi esce dal gruppo.
Gigi Camedda e Gino Marielli proseguono l’attività avvalendosi della collaborazione di GianMario Masu. Nel 2006 riprende la collaborazione con Andrea Parodi, in concerto e con la registrazione di due inediti, “E sarà Natale” e “Armentos”, contenuti in "Reunion", nuovo album dal vivo inciso all'Anfiteatro Romano di Cagliari. Il 17 ottobre 2006 Parodi muore a causa di un tumore. Nel 2007 esce l’album VIDA, con sette inediti e alcuni vecchi successi, reinterpretati dal nuovo cantante Beppe Dettori; contiene “Domo mia”, un duetto con Eros Ramazzotti. Nel 2008 esce "Madre Terra": la canzone che intitola l’album è un duetto con Francesco Renga. A maggio 2009 esce il singolo “Piove luce” in duetto con Gianluca Grignani, che funge da apripista al nuovo album "Il nostro canto - Live in Sardinia" uscito a Giugno, con la partecipazione per la prima volta di Beppe Dettori. Nel 2012 esce "88", nuovo album con l’etichetta Vida.
Nel 2013 Beppe Dettori decide di intraprendere una strada da solista. Il suo posto, dopo ardue selezioni, viene preso da Nicola Nite. Viene da Alghero e ha alle sue spalle, nonostante la sua età, una gavetta ed un curriculum di tutto rispetto.

Tazenda 

COMPAGNIA ARIA CORTE - o9 AGOSTO

Gruppo organizzatore del Festival, considerato uno tra i gruppi più importanti del panorama etno/popolare pugliese, che continua ad essere punto di riferimento del movimento di riproposta della più antica e travolgente forma di ballo e ritmo popolare quale è la "pizzica", non solo ma anche della tradizione grika, canti d'amore, ballate contadine e tarantelle, riuscendo a portare, nei 19 anni di attività, la musica della propria terra su prestigiosi palchi, teatri e in numerose piazze d’Italia, d’Europa e del Mondo (Francia,Inghilterra,Austria,Svizzera,Grecia e Brasile).
Un dilagare di energia, scandita dal ritmo trascinante del tamburello salentino, il tutto incorniciato dall’affascinante e coreografica danza popolare.Il gruppo è composto da affermati musicisti del panorama musicale nazionale, con esperienze musicali diverse e questo rende il sound affascinante, coinvolgente e colorito di sfumature sonore originali.

Compagnia Aria Corte 

KAMAFEI - o8 AGOSTO

KamaFei è un composto in griko che vuol dire caldo che scorre, quel caldo che ci accompagna in ogni stagione, che nasce dagli strumenti tra l’antico ed il moderno, lo stesso calore che si cerca di dare durante i concerti; è quel calore restituito dal pubblico, che ascolta e partecipa a ogni spettacolo, inteso come festa collettiva, che coinvolge come in una ronda estiva. Non manca nulla in questo nuovo spettacolo per renderlo nuovo e divertente, non dimenticando le radici della tradizione salentina che fondendosi con nuove sonorità si allargano a nuovi orizzonti. All’interno della musica del collettivo salentino si nota il profondo legame con la propria tradizione e la propria terra, ma anche la necessita, la voglia, il desiderio di scoprire la contaminazione con altre culture, altre esperienze musicali. Nello spettacolo dei Kamafei si incontrano la spinta dalle travolgenti sonorità tradizionali salentine “ben difese” da Antonio Melegari ben contaminate dalla passione per la Spagna e per le diverse culture Mediterranee delle corde di Stefano Calò il tutto accompagnato dal ritmo frenetico del Tamburello, la potenza ritmica della batteria di Marco Nuzzo e le nuove melodie vocali legate al moderno stile hip hop e reggae di DinoD.

Kamafei 

SAMNI GENTES - o8 AGOSTO

La necessità di preservare, valorizzare e recuperare il patrimonio musicale del SANNIO sono fattori determinanti che hanno spinto Enzo Matarazzo (storico conoscitore e cantante della musica popolare) ad avviare il progetto SAMNI GENTES – Musica Popolare dalla Terra di Mezzo. Il progetto nasce nella primavera del 2013, tra Frasso Telesino e Solopaca, paesi appartenenti alla Valle Telesina, ad Ovest di Benevento.  Il progetto da quel momento prende vita, tra tradizione e l’innovazione. Grazie al carisma ed alla sua storia musicale, Enzo Matarazzo rappresenta il magnete d’energia, un pretesto per incontrare nuove espressioni musicali che si fondono ed ci incamminano verso un nuovo orizzonte sonoro. L’importanza dei contenuti culturali e musicali della tradizione è l’epicentro del suo progetto. Tutto è raccontato con nuove sonorità e rielaborazioni musicali dell’intera cultura mediterranea. 
Tramandare e raccontare alle presenti e future generazioni “la musica del popolo”, costituisce la missione del progetto SAMNI GENTES. Il tempo è relativo, il suo unico valore è dato da ciò che noi facciamo mentre sta passando". Parafrasando Albert Einstein, non resta che impegnarsi, oltre a recuperare e valorizzare, anche a scrivere e raccontare il presente; perché siamo stati, lo siamo e lo saremo…un crocevia di popoli e culture, semplicemente una “Terra di Mezzo”.

Samni Gentes 

 

Manifesto

"ETNICA OFF" - Programmazione Collaterale


MEDIA PARTNER

            

MAIN SPONSOR